Intestazione Pagina Sedi

Sedi

Aggregatore Risorse

Arsenale Cinema

Aperto il 20 gennaio 1982 nel centro storico di Pisa, il Cineclub Arsenale è stato da sempre concepito come un luogo dove fosse possibile proiettare quel cinema impossibile da vedere nelle sale di prima visione. Insignito, nel 2014, del Premio come Miglior Cinema d’Essai assegnato da Agis-Fice, ogni stagione l’Arsenale proietta oltre 220 film e realizza rassegne tematiche. Sin dalla prima edizione di Internet Festival, la collaborazione con il team del Cineclub Arsenale consente di proporre percorsi video e confronti che esplorano le strade dell’innovazione digitale applicata alla produzione, alla creatività, alla distribuzione e alla fruizione del cinema.

Palazzo Affari è sede della Camera di Commercio di Pisa. Costruito sulle macerie di un ex convento, si sviluppa su sette piani, con un piccolo cortile interno a cielo aperto e una superficie complessiva di circa 14mila mq. Oggetto di una recente, importante riqualificazione offre spazi fieristici, espositivi e congressuali attrezzati, servizi educativi per bambini con nursery e ospita varie attività.

Duttile ed accogliente, è un’ambientazione perfetta per molti eventi di Internet Festival, in particolar modo dedicati alle imprese e al mondo dell’innovazione ma non solo: panel, workshop, keynote speech, hackhathon.

Centro Congressi Le Benedettine

Il Monastero di S. Benedetto, edificato nel 1393 e la cui facciata dalle finestre in stile gotico fiammeggiante caratterizza uno dei lungarni di Pisa, riapre i suoi spazi all’ed. 2018 di Internet Festival. Il complesso delle Benedettine in Lungarno, chiuso al culto dalla fine degli anni 60, è stato prima acquistato e restaurato da privati e attualmente è in uso all’Università di Pisa.

Ricco di aule, auditorium, terrazzi, porticati con un caratteristico giardino e un luminoso caveau è un luogo ricco di suggestione, funzionale ed accogliente destinato ad attività formative ed eventi.

Cittadella Galileiana

La Cittadella Galileiana (Area Ex Macelli) è un un parco di 12mila m2 nel cuore della città che include GATE e il Museo degli Strumenti per il Calcolo.

GATE – Galileo Aggregator for Technology, inaugurato a maggio 2018 è il nuovo ecosistema urbano dedicato all’innovazione e alla crescita della città di Pisa. Il progetto GATE, portato avanti da Erre Quadro s.r.l. (Spin-off dell’Università di Pisa) e dalla Fondazione Giacomo Brodolini ha l’obiettivo di creare un aggregatore di imprese con un forte focus tematico sulle tecnologie digitali, al fine di favorire lo sviluppo di soluzioni in grado di rispondere alle sfide derivanti dai paradigmi dell’Internet of Things e dell’Industria 4.0.

Il Museo degli Strumenti per il Calcolo rappresenta un viaggio nella storia del calcolo dagli aritmometri di fine Ottocento agli home computer degli anni Ottanta del secolo scorso, passando per i grandi calcolatori da cui è partita l’avventura dell’informatica italiana.

Gipsoteca di Arte Antica

La raccolta della Gipsoteca di Arte antica, tra le prime italiane, prende avvio nel 1887 su iniziativa di Gherardo Ghirardini che si ispirò al modello dell’archeologia germanica. La collezione offre oggi una sintesi delle opere più note e significative dell’arte greca, etrusca e romana, accanto ad esemplari meno noti o inediti, e piccoli manufatti plastici: riproduzioni fedeli di opere antiche conservate in differenti musei nazionali ed esteri, in qualche caso perdute e, talvolta, versioni particolari frutto di restauri storici o ricostruzioni appositamente realizzate a Pisa in base a nuove proposte interpretative. La Gipsoteca ospita oggi anche la collezione dell’Antiquarium di archeologia classica e le Collezioni Paletnologiche.

Logge dei Banchi

Le Logge dei Banchi sono un loggiato di Pisa che si trova all’imbocco del ponte di Mezzo nella metà sud del centro cittadino. Il loggiato, sorretto da dodici pilastri, fu edificato tra il 1603 ed il 1605 su progetto dell’architetto Bernardo Buontalenti. All’epoca ospitava il mercato della lana e della seta (i “banchi” del nome si riferiscono proprio alle bancarelle del mercato), ma anche oggi viene usato talvolta per mercati di vario genere. Nel piano sopra il loggiato, dal 1865 ha sede l’Archivio di Stato di Pisa. Nei sotterranei delle Logge si trovano dei bagni pubblici dei primi del Novecento, recentemente riaperti.

Tradizionalmente, durante Internet Festival, ospita l’info point, varie installazioni e lo spazio aperto al pubblico della Regione Toscana. Quest’anno si aggiunge l’angolo dedicato ai booktubers.

Il Lumière affonda le sue radici alle origini del cinema in Italia. Nacque ufficialmente nel dicembre 1905 col nome “Primario Cinematografo Lumière”. La sede iniziale fu nella sala dei biliardi del Caffè dell’Ussero di Palazzo Agostini, sul Lungarno, dove nel 1899 ebbero inizio le prime proiezioni. In seguito l’ingresso fu spostato nel retro del Palazzo, nel Vicolo dei Tidi, nel cuore del centro storico di Pisa, dove sorgevano alcuni antichi edifici originariamente costituenti la chiesa di Sant’Ilario in Porta Aurea. Al Lumière, il 19 ottobre 1906 venne realizzato il primo esperimento di sonorizzazione di pellicole da parte del professore Pietro Pierini dell’Università di Pisa. Danneggiato dai combattimenti cittadini durante la Seconda Guerra Mondiale, il locale fu chiuso nel 1944 e riaperto nel 1946 con il nome di “Supercinema”.

Manifatture Digitali Cinema

Le Manifatture Digitali Cinema (MDC) di Pisa sorgono negli storici edifici delle ex Stallette e offrono spazi cineportuali attrezzati e tecnologicamente avanzati.

Il progetto di supporto al mondo produttivo del cinema e dell’audiovisivo è di Mibact – Dg Cinema, Agenzia per la Coesione Territoriale – Apq Sensi Contemporanei Toscana per il Cinema, Regione Toscana, Fondazione Sistema Toscana, insieme a Comune di Prato e Comune di Pisa che ne ospitano le due sedi.

MixArt è la location che durante Internet Festival accoglie l’universo dei giochi e del loro sviluppo. Nato dal recupero di uno stabile in disuso da anni, MixArt è un contenitore di innovazione sociale e culturale capace di mettere in contatto Pisa con il resto del mondo. Uno spazio polivalente dove persone, gruppi e associazioni possono trovare la loro casa. Sport, arte, creatività si incontrano attraverso quasi 2000 soci in più di 700mq di sale, diventando corsi, workshop, eventi che spaziano dalla musica alla tecnologia, dal circo alla danza, dalle arti marziali al teatro.

L’esposizione de Le Navi Antiche di Pisa si svolge all’interno delle sale e delle campate degli Arsenali medicei, sul lungarno pisano, in origine capannoni adibiti alla costruzione e alla manutenzione delle galee dei cavalieri di Santo Stefano, il corpo cavalleresco a difesa della minaccia saracena.

Le Officine Garibaldi sono sorte dalle ceneri dell’Istituto commerciale Einaudi, rispettandone i volumi e la sagoma originaria. Una struttura polifunzionale, dalla superficie di quasi 5mila mq (più un analogo spazio esterno), con pareti a vetro per valorizzare le mura antiche che scorrono alle sue spalle.

Uno spazio di lavoro, coworking, formazione ed eventi. Un centro intergenerazionale ed interculturale, per condividere attività e sviluppare idee imprenditoriali e progettuali.

Ponte di Mezzo

Il Ponte ‘Conte Ugolino’ detto di Mezzo è un ponte sull’Arno a Pisa. Situato idealmente nel centro della città, collega piazza Garibaldi, nella parte di Tramontana, a piazza XX Settembre, a Mezzogiorno, ove si trovano il Palazzo Pretorio, il Municipio e le Logge di Banchi.

Scuola Normale Superiore

Il palazzo della Carovana (o dei Cavalieri) è la sede principale della Scuola Normale Superiore. Fu costruito tra il 1562 e il 1564 da Giorgio Vasari ristrutturando il medievale palazzo degli Anziani. Deve il suo nome ai tre anni di noviziato dei nuovi adepti, durante i quali si addestravano al maneggio delle armi per far parte delle “carovane” che avrebbero battuto il Mediterraneo e contrastato le scorrerie dei corsari.

La caratteristica facciata è opera della creatività del Vasari che, fondendo architettura, scultura e pittura, movimentò la facciata con graffiti con figure allegoriche e segni zodiacali, disegnati da lui stesso, busti e stemmi marmorei.

Scuola Superiore Sant'Anna

Il Collegio della Sede Centrale della Scuola sorge negli ambienti dell’ex convento di Sant’Anna, monastero benedettino femminile di origine trecentesca, soppresso poi nel 1786 per volontà di Pietro Leopoldo di Lorena.
È il ‘cuore’ della scuola, immerso nel verde e con una vista esclusiva sulla ottocentesca piazza Martiri della Libertà (meglio conosciuta dai pisani come piazza Santa Caterina).