Claudio Giua

Claudio Giua

Claudio Giua, nato a Somma Lombardo nel 1955, giornalista professionista dal 1979,è stato direttore delle sviluppo e dell’innovazione del Gruppo Editoriale l’Espresso fino al 31 dicembre 2015. Nei quindicianni precedenti ha ricoperto gli incarichi di direttore generale di Kataweb, divisione digitale del Gruppo, di direttore centrale dei contenuti digitali del Gruppo Espresso edi direttore editoriale di Elemedia Area Internet (controllata dal Gruppo Editoriale l’Espresso). Nei vent’anni in cui ha lavorato esclusivamente comegiornalista ha tra l’altro guidato il settore politico di Repubblicae diretto ocondiretto alcuni giornali del Gruppo Editoriale l’Espresso.
Nel 1976collabora alla Prealpinadi Varese el’anno successivo viene ammesso al primo corso dell’Istituto per la formazione al giornalismo di Milano. Nel ’78 è assunto al mattino di Padova, dove diventa giornalista professionista. Dopo averne guidato i settori province e cronaca, lascia il quotidiano veneto da vicecapo redattore nel 1984 per passare a Repubblica come vicecaposervizio e poi caposervizio della cronaca di Milano. Nell’87 viene chiamato da Eugenio Scalfari a Roma come caporedattore del servizio politico. Nel ’90 diventa responsabile della redazionee dell’edizione toscana diRepubblica. Tra il ’93 e il ’98è condirettore del Tirreno di Livorno e direttore responsabile dei tre quotidiani veneti del Gruppo Espresso (il mattino di Padova, la tribuna di Treviso e Nuova Venezia).
Su incarico dell’amministratore delegato Marco Benedetto, tra il ’97 e il ‘98 è ideatore e creatore dei primi siti dei giornali locali del GruppoEspresso. Il sito del Tirreno è il primo in Italia ad adottare alcune innovazioni, come la ricerca per nomi, poi diventate standard di mercato. Nel ’99 è, a Roma,tra i fondatori di Kataweb, divisione digitale del gruppo Espresso, di cui è direttore dei contenuti fino al luglio 2001.

Pur dovendo rinunciare a incarichi giornalistici a partire dal 2001, non smette mai di scrivere, soprattutto su temi digitali e sociali, per Repubblica.it (per la quale si diletta anche come commentatore di tennis), per i sedici giornali locali Finegil eper Huffington PostItalia. Pubblica alcuni saggi su riviste del settore.

Nel 2001viene nominato direttore generale di Kataweb (che nel 2006 si trasforma in Elemedia Area Internet). Tra il 2001 e il 2007 risana i conti dell’azienda, attraverso una ridefinizione di obiettivi, organici, spese e investimenti. Per sette anni è di fatto l’editore incaricato di Repubblica.it. Tra il 2006 e il 2008 segue la nascita e la gestione delle nuove piattaforme di distribuzione di contenuti (web mobile, ePaper etc). Partecipa per conto del Gruppo Editoriale Espresso a iniziative o a trattative con i principali operatori digitali globali. Dall’ottobre 2008 è direttore centrale dei contenuti digitali del Gruppo Espresso e direttore editoriale dei contenuti di Elemedia Area Internet. Dal giugno 2009 è direttore dello sviluppo e dell’innovazione del Gruppo Espresso, rispondendo al presidente Carlo De Benedetti e all’amministratore delegato Monica Mondardini. Segue da vicino quotidianamente l’evoluzione dell’informazione in rete. Dal 1° gennaio2016 è, come professionista indipendente, Digital Strategy Advisor del Gruppo Editoriale Espresso, con il quale mantieneanche una collaborazione giornalistica.

Rappresenta tuttora il Gruppo Espresso in organismi associativi e organizzazioni internazionali e nazionali, tra cui: OPA-Online Publishers AssociationEurope, di cui è vicepresidente EMMA, European Media and Magazines Association, come coordinatore del Publishing online group  EPC-European Publishers Council Fedoweb-Federazione degli editori web italiani, di cui è consigliere Audiweb(verifica e certificazione delle audience web),come membro del cdaDal 2009 è ad anni alterni presidente ovicepresidente del Consorzio PPN, fondato dal Gruppo Espresso e da RCS,che gestisce la pubblicità a performance sui siti dei maggiori gruppi editoriali italiani.Dal 2009 dà alla FIEG, la Federazione Italiana Editori Giornali, il proprio contributo di consulente su alcune azioni nei confronti dei principali operatori digitali globali.

E’ stato in più occasioni audito da commissioni parlamentari su questi temi. Le attività di contributo sociale. Nel biennio 2011-2012 è a Firenze presidente del Festival dei Popoli, principale manifestazione italiana di cinema documentario. Dal 2012 aoggi è presidente di Fondazione Sistema Toscana, azienda di diritto privato che gestisce per conto della Regione Toscana le attività digitali e cinematografiche dell’ente (portali dedicati, attività di social networking, Internet Festival, Buy Tourism Online, Toscana Film Commission, 50 Giorni di Cinema etc.). Dal2013 a oggi è direttore dell’Internet Festival di Pisa, main event del web italiano.

Viene più volte inviato dal Gruppo Espresso negli Stati Uniti a studiare come i quotidiani affrontano la sfida dei nuovi media e del digitale (i relativi report vengono pubblicati su Prima ComunicazioneeProblemi dell’Informazione). Tra i giornali visitati e analizzati: New York Times, Hartford Courant, Miami Herald, Atlanta Journal and Constitution, San Bernardino Sun, Salt Lake City Tribune, The Deseret, Seattle Post-Intelligencer, Seattle Tribune, Des Moines Register, New Orleans Times-Picayune, Reno Gazette-Journal.Seguecorsi di specializzazione ad Amsterdam, Parigi, Londra, New York, St. Petersburg etc.Membro del comitato di redazione della rivista Problemi dell’Informazionedell’editore Il Mulino (il suo ultimo intervento è pubblicato sul numero 2 del 2015 –“La rivoluzione digitale permanente e i suoi effetti sull’editoria d’informazione”pp. 369-388), tiene corsi e lezioni sui nuovi media alle università di Siena e Bologna, alla scuola di formazione di Urbino, ai master multimediale di Firenze e giornalistico di Padova, al master per legali della Statale di Milano, a corsi di aggiornamento dell’Ordine dei giornalisti e a vari corsi specializzati.

E’ tra i più seguiti esperti italiani di editoria digitale sui social, in particolare Twitter (@Claudiogiua).

Eventi Claudio Giua

Promosso da:

Organizzato da:

Media Partner: