Pisa, 25 ottobre 2014 – Pisa e la Toscana si confermano capitali del web. Lo dicono i numeri di Internet Festival, la manifestazione internazionale che dal 9 al 12 ottobre ha animato 17 luoghi della città con 250 eventi, 100 animatori e 270 relatori provenienti dai 5 continenti. Nel programma del Festival il lancio di 60 start up di cui 28 coinvolte nel Bootstrap di Startup Italia (10 di queste selezionate dall’ .itCup, la business competition del Registro .it). Le iniziative hanno visto la partecipazione di 18.000 persone oltre alle migliaia in collegamento streaming, più di 100.000 visitatori alle installazioni su Ponte di Mezzo. Popolatissima chiusura domenica 12 ottobre con l’incontro-performance di Web Notte con protagonista Piero Pelù.

Sono stati quattro giorni di confronto e scambio di esperienze. In cartellone ben 82 frequentati tour didattici, 72 incontri tra panel e workshop, 9 keynote speech, 5 presentazioni di libri, 3 installazioni e 4 mostre, 1 speed dating, 3 hackaton e 1 game contest6 proiezioni cinematografiche, 6 live musicali, uno spettacolo teatrale in prima nazionale e 5 performance di arte itinerante.

Sono stati 7000 i giovani visitatori della Leopolda, sede degli incontri didattici denominati T-Tour, 1500 gli spettatori agli spettacoli serali al Geoide più qualche migliaio di persone che vi hanno assistito attraverso gli schermi in piazza dei Cavalieri, oltre 1000 i visitatori della mostra al Bastione Sangallo. In 1500 hanno scelto l’area gaming presso Mixart di via Bovio 11.

Molti i format innovativi. Si sono iscritti in 45 alla game jam di 40 ore dedicata agli sviluppatori di videogiochi promossa da BancadinAmica, main sponsor di #IF2014, in 90 hanno animato i RIOT, si sono presentati in 45 per hackyouraid e in 62 per hacktoscana: tutte iniziative al massimo livello di partecipazione digitale.

Enorme l’afflusso dei cittadini alle postazioni abilitanti della Regione Toscana alle Logge de’ Banchi. Sono state oltre 2000 le tessere sanitarie attivate 500 i lettori digitali venduti a prezzo di costo allo stand regionale aperto alle Logge nei quattro giorni.

Sommando le presenze delle 17 location del Festival si è superata quota 18mila, senza contare i visitatori delle installazioni su Ponte di Mezzo trasformato in viale alberato: “Urbi et Orbi” e “Mother Green” realizzate da Fondazione Sistema Toscana – e quest’ultima grazie al supporto del green sponsor Vivai Palandri– oltre al coinvolgente stand di BancadinAmica. Si stima che il transito incuriosito e partecipato sul Ponte, complice anche il meteo favorevole, sia stato di circa 100.000 persone nell’arco dei 4 giorni.

In decine di migliaia hanno scelto di seguire il Festival sulla rete attraverso le dirette streaming di intoscana.it (riprese anche da Repubblica.it, Quotidiano.net, Iltirreno.it e da decine di web tv del circuito ANSO) e sui social della manifestazione. 32mila i dispositivi (pc, smartphone, tablet) collegati alla rete wi-fi della manifestazione messa a disposizione da DevItalia, con quasi due Terabyte di dati transitati per 15.200 utenti connessi. Le location con più traffico e registrazioni sono state Ponte di Mezzo e Logge de’ Banchi.

#IF2014 è stato uno degli hashtag Twitter record nei quattro giorni dell’evento, raggiungendo il quarto posto tra il trending topic.

Per tutta la durata del Festival i riflettori dei media nazionali si sono concentrati su Pisa. Presenza costante in città le telecamere Rai (Tg1, Rai Expo, TGR Toscana), Repubblica tv, Tv2000, Tiscali.it, insieme ai giornalisti della carta stampata e del web, tra cui gli inviati di Wired, Corriere Innovazione, Repubblica, Tirreno e Nazione. 

L’evento sulla comunicazione social e il calcio che aveva per protagonista l’allenatore della Juventus Massimiliano Allegri ha richiamato alla biblioteca di San Michele degli Scalzi di Pisa le telecamere Sky, Mediaset e Rai Sport. 

Massiccia la copertura delle emittenti radio, dalla puntata di Eta Beta di Radio 1 Rai di mercoledì 8 interamente dedicata a IF agli approfondimenti in diretta di Controradio, Puntoradio, Radioeco, Radiocicletta e Radioimmaginaria. Da sottolineare le magnifiche immagini del drone del CNR: i video dei voli sopra la città e sul fiume, anche in notturna, sono stati rilanciati da diverse testate online.

Molti i temi affrontati durante #IF2014: la materia prima digitale al “Geoide” (concept e simbolo del Festival); la green economy al Coltan; i social media in politica e nella società. Le istituzioni pubbliche hanno usato il Festival per presentare iniziative come Open Toscana http://open.toscana.it/. Il Festival ha continuato il suo percorso sui “big data, i nuovi progetti di smart city e la mobilità urbana.

Tra i protagonisti dell’edizione 2014: Remo Bodei, Nathan Jurgenson, Giulio Giorello, Giacomo Marramao e poi Stefano Quintarelli, Laszlo Barabasi, Michael Batty, Guido Scorza, Claudia Vago, Alex Giordano, Fosca Giannotti, Dino Pedreschi, Andrea Zapparoli Manzoni, Donata Columbro, John Mpaliza, Simone Cicero, Giancarlo Sciascia, Alberto Abruzzese, Marco Malvaldi e Marco Vichi, Beth Canter, Kirsten Larsen, Michele Vianello, Derrick De Kerckhove, Guido Tonelli e Tristan Copley Smith. Tra i giornalisti Lucia Annunziata, Anna Masera, Luca De Biase, Carlo Annovazzi, Fabio Chiusi, Mario Tedeschini Lalli, Michele Mezza, Massimo Russo. E poi Massimiliano Allegri e Moni Ovadia. Via Skype è intervenuto il regista Gabriele Salvatores e il sindaco anticamorra di Casal di Principe, Renato Natale. Utilissimi contributi da politici e amministratori come Enrico Rossi, Vittorio Bugli, Sara Nocentini, Marco Filippeschi e Antonello Giacomelli. Nell’ultima giornata dal Festival è intervenuta telefonicamente il Ministro dell’Istruzione Stefania Giannini.

#IF2014 ha impegnato nello staff ufficiale 12 persone che hanno assolto a tutte le funzioni necessarie per la realizzazione del Festival. Il Social Media Team di IF2014 ha visto impegnati 16 giovani provenienti da tutta Italia. A questi vanno aggiunti 27 volontari (su circa 300 domande pervenute), residenti o domiciliati a Pisa e provincia, che hanno svolto un ruolo di supporto allo staff durante le 4 giornate dell’evento. Tutti sono stati gratificati con un rimborso spese forfettario e la partecipazione al pranzo networking, ottimamente gestito dall’Istituto Alberghiero “Matteotti” di Pisa.

Internet Festival tornerà a Pisa dall’8 all’ 11 ottobre 2015.